Angoscia

Di qusto

Stefan Zweig

Le Occasioni

traduzione di Vittoria Schweizer

Anno :2017

Pagine :106

Prezzo :10,00€

ISBN :9788836815944


Appartenente alla ricca borghesia viennese, sposata felicemente con un avvocato, madre di due figli e apparentemente appagata, spinta dalla noia e dalla routine del matrimonio Irene intesse una relazione con un giovane musicista. Dopo uno degli incontri con l'amante, viene avvicinata da una sconosciuta che comincia a ricattarla. Irene cede sempre più al ricatto, cadendo preda di un'insostenibile angoscia, tra rimorso, timore di essere scoperta e desiderio di confessare...

Scritto nel 1910 e pubblicato nel 1920, Angoscia è uno straordinario racconto psicologico, nel quale Stefan Zweig mostra tutte le sfumature che animano i sentimenti di una donna adultera, e trascina il lettore, con un linguaggio incantevole, elegante e limpido, nella forza distruttiva del tormento interiore della protagonista. Zweig racconta la storia di Irene Wagner in maniera via via più serrata, in un crescendo di suspense e inquietudine, sino all'inaspettato finale.

Profondamente influenzato dalla psicanalisi di Freud e dalla tradizione del racconto della scuola viennese (si pensi a Arthur Schnitzler), la grande capacità introspettiva di Zweig nell'esporre i profondi turbamenti dell'animo umano trova forse in proprio in questo racconto il suo apice.

La Passigli Editori ha già pubblicato di Stefan Zweig:

Bruciante segreto. Quattro storie dal paese dei bambini
Ventiquattro ore nella vita di una donna
Sovvertimento dei sensi
Due amori
I miracoli della vita
Viaggio in Russia
Il ritorno di Gustav Mahler