Lo strumento ignaro

Laura Canciani

lo-strumento-ignaro

Passigli Poesia

Lungo le rive dei laghi nasce la compassione del Verbo.
Tanto lieve il cedro del Libano
copre un suono atterrito.

Caleidoscopio

María José Mocó

9788836816163_0_0_832_75

Passigli Poesia

…Di tutte le penombre in cui son stato, questa è la più profonda.
Al di sopra di me durano i sogni.

Scintille nel buio

Maria Modesti

scintille-nel-buio

Passigli Poesia

Le pagine scorrono in un afflato lirico di ampia dimensione spirituale, confermando la disponibilità della Modesti a percorrere orizzonti intensi

Angoli interni

Roberto Maggiani

angoli-interni

Passigli Poesia

… Nella notte accendi le luci al sodio del tuo pianeta – forse qualcuno ti vedrà…

Il cassetto dei giocattoli

Sergio Doraldi

il-cassetto-dei-giocattoli

Passigli Poesia

… bisbigliar della marina, promessa sfuggente né intesa né udita, così i pensieri via via si dissolvono
lasciandoci vuoti, gusci di granchi in secca tra i sassi, senza rimpianti lo sguardo perduto sulle pianure del mare […]

La gentilezza dell’acero

Alessandro Quattrone

la-gentilezza-dellacero

Passigli Poesia

Quattrone ci offre un libro di grande e rara maturità, che continua con grande coerenza, una ricerca poetica tanto appartata quanto solida, nel nome di una poesia, come è stato sottolineato, dalle e delle cose.

Non così buio da non leggere

Raffaella Poldelmengo

non-cosi-buio-da-non-leggere

Passigli Poesia

“sempre in oriente nasci il dio… ora la cometa ha i tratti telegenici del missile
nell’oscurità cadono i corpi vivi… come bende di un’enorme ferita”

Del cielo e le sue meraviglie, della terra e le sue miserie

Homero Aridjis

aridjiscopertina

Passigli Poesia

Una vera e propria summa della scrittura di Aridjis: tutti gli elementi paiono confluirvi in un grande affresco universale, in un’opera veramente totale.

Amo tanto il tuo nome delicato

Aleksandr Blok

blok-amo-tanto

Passigli Poesia

Le poesie d’amore del massimo poeta russo del primo Novecento

D’un continuo trambusto

Nicola Romano

L’ossario  del sole

Passigli Poesia

Ancora un’altra estate
col suo dominio secco
e indisponente:
senza un fiocco di vela
cercheremo rifugio
sotto intrecci di canne
con le ciglia appassite