Fuoco fatuo

Una famiglia

Drieu La Rochelle

Passigli Narrativa

traduzione di Maurizio Ferrara

Anno :2016

Pagine :126

Prezzo :14,00€

ISBN :9788836815715



Ispirato a Drieu La Rochelle dal suicidio di un suo caro amico, lo scrittore surrealista Jacques Rigaut, Fuoco fatuo (1931) è la storia delle ultime ore di vita di Alain, la storia di un
giorno e di una notte in cui Alain, scrittore e seduttore fallito e intossicato dalle droghe, cerca disperatamente di sottrarsi a un destino che però pare ormai inesorabile. La frenetica ricerca delle donne e del sesso non può più costituire per lui – come più tardi per lo stesso Drieu – una credibile àncora di salvezza; né il tentativo estremo di appoggiarsi agli amici, o alla moglie Dorothy da cui è separato. Di fronte alla menzogna della realtà quotidiana, solo il suicidio sembra offrirgli una via di fuga e, insieme, il senso finalmente individuale di una ribellione estrema. In questo lucido e impietoso racconto, è come se Drieu anticipasse quella che poco più di dieci anni più tardi sarebbe stata la sua stessa, tragica fine.

La fama di Pierre Drieu La Rochelle, nato a Parigi nel 1893 e morto suicida nel 1945, è stata per molti anni oscurata dal suo atteggiamento collaborazionista durante l'occupazione tedesca della Francia. Figura molto controversa, alla pari di un Céline, ha lasciato una serie di opere di grande rilievo, a cominciare dai romanzi L'uomo pieno di donne e Strano viaggio da noi pubblicati in questa stessa collana. Tra le altre sue opere, Le memorie di Dirk Raspe (SE), La commedia di Charleroi (Fazi) e Diario di un uomo tradito (Sellerio). Ma il suo capolavoro resta, con ogni probabilità, proprio Fuoco fatuo che ora proponiamo in una nuova traduzione.