Il cugino Henry

Trollope, Il cugino Henry

Anthony Trollope

La Grande Biblioteca

Prefazione di Oddone Camerana, traduzione di Patrizia Bernardini

Anno :1995

Pagine :272

Prezzo :9,90€

ISBN :978-88-368-0628-7



Il libro:

Seppur meno noto al pubblico italiano tra i grandi autori vittoriani, questo "specchio fedele dell'età vittoriana", come lo definì Mario Praz, è stato autore di una cinquantina di romanzi di grandissimo rilievo. Fra questi Il cugino Henry, che esce in prima traduzione italiana e che presenta tutti i temi cari alla narrativa di Trollope. Come scrive Camerana nella prefazione, "a differenza di Dickens, Trollope non vedeva le cose in modo pittorico o grottesco; a differenza di Thackeray non vedeva le cose in modo satirico o, come George Eliot, in modo filosofico e trascendentale...Egli ritraeva il mondo che vedeva armato della severità e dell'intransigenza propria di un'arte nascente e a lui contemporanea: la fotografia. Ma nei suoi calmi e meticolosi quadri si agityano le cupe fatalità proprie di un imminente fine secolo".

L'autore:

Autore di vastissima notorietà nel mondo anglosassone, pari solo a quella di Dickens, il grande scrittore vittoriano Anthony Trollope (Londra, 1815-1882) è finalmente tornato alla ribalta anche da noi. Autore di grandi romanzi come Le torri di Barchester, Il dottor Thorne, Phineas Phinn.