Il ritratto e altre storie di New York

Una famiglia

Edith Wharton

Passigli Narrativa

traduzione di Sofia Dilaghi

Anno :2017

Pagine :196

Prezzo :16,50€

ISBN :9788836816002

Dopo il successo del primo volume, il secondo volume delle Storie di New York offre un ulteriore esempio del complesso rapporto di Edith Wharton con la sua città  natale. La grande scrittrice americana lasciò New York nel 1907 per l'Europa, ove avrebbe in seguito vissuto a lungo, sempre conservando però un profondo legame con la città della sua giovinezza, fonte principale della sua ispirazione e dei suoi personaggi. Ma accanto alla descrizione dei balli delle debuttanti, delle splendide case sulla Fifth Avenue, di una società ove ancora aveva valore il riservato stile di vita della élite della vecchia New York, si affacciano nella narrazione della Wharton anche nuove classi sociali che con il tempo si affermeranno modificando definitivamente la cultura della città . Così, tra i tanti racconti dedicati alla upper class della vecchia e nuova New York inizia ad apparire, in particolare in questo volume, anche una nuova e più umile borghesia, e figure di sconfitti, come nel bellissimo racconto Il panorama di Mrs. Manstey.

 
Edith Wharton (1862-1937) è oggi unanimemente riconosciuta come una delle maggiori ed autonome figure della letteratura americana a cavallo del secolo. Cresciuta in un ambiente altamente elitario e rigidamente conservatore dell'alta società di New York, la Wharton in molte delle sue opere più importanti ha rielaborato i temi legati alla forte chiusura sociale di tale ambiente. Di Edith Wharton la Passigli Editori ha pubblicato i racconti e le novelle Xingu, Madame de Treymes, La collezione Raycie, Pienezza di vita e, infine, Ville italiane e i loro giardini.