Volevo scrivere un’altra cosa

volevo-scrivere-unaltra-cosa

Luciano Curreri

Anno :2019

Pagine :136

Prezzo :€ 14,50€

ISBN :9788836816637

DICIOTTO RACCONTI (più uno...) travestiti da
apologhi, nutriti di un certo umor nero: così si
presenta ai lettori Volevo scrivere un'altra cosa,
l'ultima scorribanda nella narrativa di uno dei
nostri più innovativi saggisti. Già dal titolo
vediamo qualcosa di inatteso: ciascuno dei
racconti si chiude, infatti, con una nota finale che
contrasta con quanto fino a quel punto
raccontato. La storia che l'autore ha scritto non è,
insomma, quella che avrebbe voluto raccontare.
Ce ne era infatti un'altra, che per qualche ragione
non ha potuto venire alla luce. Così, mentre il
libro si sviluppa attraverso le differenti tappe dei
vari racconti – da Il subappalto delle vacanze a
La metà fascista del cuore, da Il portiere e la
morte a Il furto impossibile, da Per qualche
capello in meno a L'istituzione della bella
copia, ciascuno dedicato a un grande scrittore
amato al punto da desiderare quasi di parodiarlo
–, le storie si contraddicono e insieme si
completano in un intreccio che è la vera ossatura
della raccolta.