Therese

Cronaca di una vita di donna

therese

Arthur Schnitzler

Passigli Narrativa

Traduzione di B. Giachetti-Sorteni

Anno :2003

Pagine :316

Prezzo :14,90€

ISBN :88-368-0790-1

 

Il libro:
Secondo dei due romanzi del grande maestro del racconto, Therese, scritto nel 1928, è la cronaca di una generica vita di donna, come ce ne sarebbero tante altre da narrare, a rappresentanza di quell’universo femminile che sembra scontare su di sé, nel completo smarrimento dei ruoli di una società in declino, la solitudine e lo svilimento della propria identità personale.

È la storia di Therese, una donna intimamente sola nella Vienna di fine secolo, con la sua aspirazione a vivere al di là dei vincoli di una società cinica e perbenista. Una vita affannosa, alla ricerca di sostentamento, ma soprattutto di un affetto cui potersi aggrappare, a cominciare dall’incontro con l’uomo che le darà un figlio e scomparirà, un figlio che lei cercherà di crescere e di curare e che diverrà la causa più atroce della sua rovina.

La capacità introspettiva dell’autore e il ritmo inesorabile del romanzo dato dalla ripetitività delle situazioni sono le due caratteristiche principali di questo romanzo. Sibilla Aleramo, che ne aveva compreso l’attualità, nella prefazione alla prima edizione italiana parlava di «storia di tutti i giorni, nei nostri tempi, di migliaia di donne abbandonate a lor stesse», sottolineando l’«acutezza, la precisione psicologica» del narratore.

L'autore:
Arthur Schnitzler è ormai riconosciuto come uno dei maggiori scrittori della Mitteleuropa. Le sue opere, di grande successo nel primo dopoguerra, sono stata riprese e curate con particolare interesse dalla casa editrice Adelphi, che lo ha rilanciato in Italia.
Di Arthur Schnitzler la Passigli Editori ha pubblicato La trasparenza impossibile (2000) e i racconti in La fine dell'amore (2009).