Arsène Lupin e la lampada ebraica

arse%e2%95%a0cne-lupin-e-la-lampada-ebraica

Maurice Leblanc

Le Occasioni

a cura di Maurizio Ferrara

Anno :2021

Pagine :96

Prezzo :9,50€

ISBN :9788836818594

Tra i racconti che Maurice Leblanc dedica al suo celebre protagonista, tre vedono accanto a lui un altro dei personaggi più celebri della letteratura moderna, l’impareggiabile detective Sherlock Holmes, il cui nome viene riadattato – dopo le vibranti proteste del suo autore, Sir Arthur Conan Doyle – in Herlock Sholmès. Tra questi racconti, senza dubbio spicca questo "Arsène Lupin e la lampada ebraica", non solo per l’avvincente costruzione della trama, ma anche e proprio per il rapporto che viene ad instaurarsi tra i due eroi, vale a dire tra il campione del crimine e il maestro dell’indagine scientifica, che per una volta, però, arrivano a confondersi i ruoli…

 

Maurice Leblanc (1864-1941) ha legato la sua grande fama di scrittore al personaggio di Arsène Lupin, che cominciò ad essere introdotto nelle sue novelle a partire dal 1905. Già prima di allora, tuttavia, la critica aveva mostrato di apprezzare i suoi romanzi e racconti, che ereditavano la grande lezione del naturalismo francese, e soprattutto di Flaubert e Maupassant. Con i nove racconti di "Arsène Lupin, ladro gentiluomo" (1907) gli arrivò poi il grande successo letterario; fecero seguito altre fortunate opere tutte incentrate su questo affascinante personaggio, che doveva nel tempo imporsi anche all’attenzione del cinema, con diverse trasposizioni fin dagli anni Trenta, e del mondo dei fumetti.