I sonetti a Orfeo

sonetti orfeo

Rainer Maria Rilke

Passigli Poesia

A cura di Sabrina Mori Carmignani

Anno :2006

Pagine :158

Prezzo :10,00€

ISBN :978-88-368-0977-6



Il libro:
Scritti nel 1922 i Sonetti a Orfeo costituiscono, insieme alle Elegie Duinesi, il capolavoro assoluto della tarda produzione del grande poeta praghese, del quale la Passigli Editori ha già pubblicato con notevole successo, le Poesie alla notte, le Lettere di Natale alla madre e le Lettere su Cézanne, mentre si appresta a pubblicare la Vita di Maria e il Canto d’amore e morte dell’alfiere.Questa edizione dei Sonetti, che si avvale della prefazione e traduzione di una giovane specialista rilkiana, Sabrina Mori Carmignani, li propone nella loro completezza: si delinea in essi non solo la figura di Orefeo, che torna a essere sinonimo di poesia nell'orizzonte culturale della modernità, ma anche quella della figura femminile, che adombra la giovane danzatrice Wera Oukama Knoop, amata da Rilke e scomparsa prematuramente, alla quale Rilke dedica come "monumento funebre" questa sua opera.

L'autore:
Rainer Maria Rilke (1875-1926) è uno dei poeti che ha maggiormente influenzato, per le nuove dimensioni della forma e del linguaggio esplorate e fissate, la poesia della prima metà del XX secolo europeo.

Il brano:

«Lí sorse un albero. Oh puro trascendere!Orfeo canta! Oh alto albero nell'orecchio!E tutto tacque. Ma anche in quel tacereavvenne un nuovo inizio, cenno e mutamento.Animali di silenzio emersero dal boscodisciolto di chiarore, da tane, da nidi di cespugli;e allora si comprese che non era la paura,non l'astuzia a trattenerli in quella quiete:era l'ascolto. Ruggito, bramito, gridoparve minimo in loro. E dove primaera appena una capanna per rifugio,un nascondiglio di indistinte brame,la soglia sorretta da stipiti tremanti,lí tu fondasti un tempio nell'ascolto.»