Il risparmiatore ingannato

Banche, intermediari finanziari e conflitti d'interesse

levitt risp

Arthur Levitt

Fuori collana

Prefazione di Gino Visentini

Anno :2006

Pagine :350

Prezzo :24,00€

ISBN :978-88-368-0887-8



Il libro:
Negli ultimi anni molti investitori e risparmiatori, vittime di bugie e distorsioni contabili, sono stati indotti ad allontanarsi dall’investimento azionario. Sulla scia della corsa agli investimenti in Borsa che ha caratterizzato gli anni ’90, è nata una cultura da gioco d’azzardo che rende difficile la distinzione tra fantasia e realtà, ciarlatani e analisti, giocatori d’azzardo e dirigenti d’azienda.
In questo libro Arthur Levitt illustra in un linguaggio comprensibile a tutti le giuste vie per affrontare alcuni dei più tipici problemi dell’investimento, e che spesso sfuggono ai più: le poco note relazioni fra remunerazione dei brokers e conti correnti dei clienti; il conflitto di interesse relativo alle raccomandazioni di acquisto o di vendita dei singoli titoli da parte delle banche d’affari; cosa accade esattamente ogni volta che viene trasmesso un ordine in borsa; le sette pene capitali dei fondi comuni d’investimento; come sono presentati i conti aziendali per farli apparire migliori della loro realtà… Con grande autorevolezza e semplicità, Levitt guida il lettore attraverso il collasso di un sistema da riformare e fornisce consigli essenziali su un punto che troppo spesso viene dimenticato quando ci si avvicina alla Borsa: come non perdere il proprio denaro.

L'autore:
Figura eminente dell’economia americana, Arthur Levitt è stato nominato nel 1993 Presidente della SEC, l’equivalente statunitense della nostra CONSOB, della quale è stato il presidente che è rimasto più a lungo in carica. Già Presidente della American Stock Exchange, la Borsa americana, è attualmente Presidente della New York City Economic Development Corporation.