Le prose di Ricardo Reis

le prose di ricardo reis

Fernando Pessoa

Opere di Pessoa

A cura di Manuela Parreira da Silva, traduzione di Laura Naldini

Anno :2005

Pagine :286

Prezzo :24,00€

ISBN :978-88-368-0921-9



Il libro:
Questo volume riunisce per la prima volta tutta l'opera in prosa attribuibile a Ricardo Reis, uno dei tanti eteronimi utilizzati da Pessoa, e di cui la Passigli Editori ha già pubblicato l'opera poetica. Ma chi è, nella fantasia del grande poeta portoghese, Ricardo Reis, questo personaggio al quale Pessoa attribuisce una nascita a Oporto nel 1887 ed una fuga in Brasile, dettata dal suo credo monarchico, dopo l'avvento della repubblica? Ce lo dice il poeta stesso in una lettera del 1935 a Casais Montero: "Intorno al 1912 (…) mi venne l'idea di scrivere poesie di indole pagana. Abbozzai alcune cose in versi irregolari (…) e abbandonai il caso. Tuttavia mi si era delineato, in una penombra mal ordita, un vago ritratto della persona che stava facendo quella cosa (senza che lo sapessi, era nato Ricardo Reis)… Una volta apparso Alberto Caeiro, cercai subito - in modo istintivo e cosciente - di scovargli dei discepoli. Strappai al suo falso paganesimo il Ricardo Reis latente, gli scoprii il nome, e lo adattai a se stesso, perché a quest'altezza oramai lo vedevo…". Secondo i vari progetti di Pessoa trovati tra le sue carte, il poeta assegna senza esitazioni all'eteronimo neopagano Ricardo Reis il compito di divulgare l'opera del maestro e restauratore del paganesimo Alberto Caeiro, opera alla quale Reis si accinge con zelo così acceso da affermare che "siamo uniti, noi neopagani portoghesi, nel rifiuto totale dell'opera cristiana in tutte le sue manifestazioni". Ed è così che, attraverso gli Appunti per una introduzione ad Alberto Caeiro, il Prologo di Ricardo Reis alle proprie Odi, il Manifesto del neopaganesimo portoghese, il Ritorno degli dei, L'ideale pagano, si snoda compiutamente il poeta assegna senza esitazioni all'eteronimo neopagano Ricardo Reis il compito di divulgare l'opera del maestro e restauratore del paganesimo Alberto Caeiroe che il personaggio di Ricardo Reis si completa raggiungendo quella dimensione compiuta che fa degli eteronimi pessoani, secondo la splendida definizione di Antonio Tabucchi, "creature creanti, creature di finzione che producono a loro volta finzione letteraria".

L'autore:
La Passigli Editori prosegue la pubblicazione delle opere di Fernando Pessoa (1988-1935), il più grande poeta portoghese del Novecento.
Volumi pubblicati dalla Passigli Editori: Novelle poliziesche, Poesie scelte, Le poesie di Alberto Caeiro, Fantasie di interludio. Antologia personale, Messaggio, Il violinista pazzo, Maschere e paradossi, L’ora del diavolo, Lisbona. Quello che il turista deve vedere.