I duellanti

Joseph Conrad

Le Occasioni

Traduzione di Giacomo Prampolini

Anno :2009

Pagine :140

Prezzo :9,50€

ISBN :978-88-368-1186-1


"Ho cercato di infondergli un pò dello spirito dell'epoca. Fra i miei antenati ho avuto due ufficiali di Napoleone: un mio prozio materno e il nonno paterno. Si tratta dunque quasi di un affare di famiglia". Così scriveva Joseph Conrad ad un amico a proposito di questo lungo racconto, raccolto insieme ad altri cinque nel 1908 sotto il titolo di A set of six (Un gruppo di sei); un racconto militare che prese spunto da una serie di conversazioni che lo scrittore ebbe a Montpellier con un ufficiale di artiglieria. Anche in quest'opera la grande arte di Conrad si svela in tutta la sua potenza, e proprio nel reiterarsi quasi imponderabile del conflitto che mette di fronte i due protagonisti della vicenda, l'aristocratico D'Hubert e l'impetuoso Feraud, nell'ambito del ben più vasto conflitto delle guerre napoleoniche. Il senso dell'onore è al centro della vicenda, ma aspetto non meno importante è l'assoluta incosistenza dei fatti da cui tutto trae origine, ma che non vale a scongiurare l'ineluttabilità della sorte che i due contendenti si trovano ad affrontare. Questo è forse l'aspetto più conradiano dell'intera narrazione.