Il busto dell’imperatore

Una famiglia

Joseph Roth

Passigli Narrativa

Traduzione di Vittoria Schweizer

Anno :2011

Pagine :126

Prezzo :14,50€

ISBN :978-88-368-1275-2


Apprezzato soprattutto come testimone eccezionale e profetico del disfacimento di un mondo - quel multiforme e multiculturale Impero asburgico la cui fine ha aperto la via ai conflitti che nel XX secolo hanno insanguinato i suoi territori - Joseph Roth ha anche un valore più universale. Utilizzando nelle sue opere tutti i temi che la sua fantasia gli propone, egli riesce a fare dei propri racconti «una grande casa con molte porte e molte stanze per molte specie di uomini».
I racconti che compongono questo volume formano così una grande galleria di personaggi, accomunati tra loro dall’essere dei superstiti di un mondo perduto, chiusi nella loro solitudine, degli incompresi spesso derisi, incapaci di accettare i mutamenti storici e sociali e la modernità, che loro vivono come tradimento degli antichi valori di lealtà e di onore. Fedeli agli ideali di un passato leggendario, non riescono a trovare una propria collocazione in un mondo che cambia intorno a loro.
Il busto dell’imperatore è così una riflessione sulla perdita della patria, la rappresentazione del senso di sradicamento di un vecchio aristocratico, ultimo rappresentante, nostalgico e fedele di quel mondo che va sparendo. Il bellissimo personaggio de Il Leviatano è un altro emarginato dalla storia, un uomo tormentato dal suo struggente desiderio per il mare vissuto come luogo mitico fuori dal tempo e dallo spazio, come fuga dalla realtà e da se stesso. Il protagonista invece de L’allievo modello, sotto le apparenze che caratterizzavano i piccoli funzionari dell’impero, mostra già i tratti di quegli ‘uomini nuovi’ che, con il loro arrivismo e mancanza di scrupoli, agli occhi di Roth incarnavano la decadenza di valori seguita alla fine del ‘mondo di ieri’.
Nato a Brody nel 1894 e morto a Parigi nel 1939, Joseph Roth è stato tra i più grandi scrittori austriaci del primo Novecento. Fra i suoi romanzi più importanti, oltre a La tela del ragno e Hotel Savoy, recentemente ripubblicati dalla Passigli Editori, figurano Fuga senza fine, Giobbe, La marcia di Radetzky, La cripta dei cappuccini, La milleduesima notte e La leggenda del santo bevitore.