Orografie

L’ossario  del sole

Sauro Albisani

Passigli Poesia

prefazione di Giancarlo Pontiggia

Anno :2014

Pagine :132

Prezzo :15,00€

ISBN :9788836814312


Sauro Albisani, nato a Ronta del Mugello nel 1956, vive e insegna a Firenze. Suoi primi estimatori furono Margherita Guidacci e Carlo Betocchi, che restano a tutt'oggi due presenze fondamentali nella sua bibliografia critica, cui negli anni si sarebbero aggiunti, tra gli altri, i nomi altrettanto determinanti di Luigi Baldacci, Andrea Zanzotto, Mario Luzi, Davide Rondoni, Paolo Lagazzi. A Betocchi Albisani è stato legato da profonda amicizia negli ultimi dieci anni della vita del poeta, al quale ha poi dedicato due libri, Il cacciatore d'allodole (1989) e Cieli di Betocchi (2006). Ma ugualmente importante Albisani ritiene l'altra sua esperienza decennale al fianco di Orazio Costa, che lo ha visto prima discepolo, poi assistente e collaboratore del grande regista. Alla drammaturgia Albisani (laureatosi in Storia del teatro nell'80) ha dedicato una parte significativa del suo lavoro, sia poetico sia professionale (nel primo caso scommettendo sulla praticabilità della via eliotiana verso un teatro di poesia, sperimentata a partire dall'87 con Campo del sangue; nel secondo, dirigendo ininterrottamente per trent'anni il laboratorio teatrale interno alla sua scuola). Le sue due precedenti raccolte sono Terra e cenere (1992) e La valle delle visioni, uscito in questa stessa collana nel 2012, con la quale si è aggiudicato il Premio Viareggio per la Poesia.
Prefazione di di Giuseppe Pontiggia.

http://lombradelleparole.wordpress.com/2014/06/09/sei-poesie-di-sauro-albisani-da-orografie-2014-commento-di-giorgio-linguaglossa/