Parigi 1928

Una famiglia

Henry Miller

Passigli Narrativa

Traduzione di S. Garzella

Anno :2020

Pagine :160

Prezzo :16,50€

ISBN :9788836817924

"Parigi 1928", fino a oggi inedito in Italia, è l'ideale continuazione di "Nexus", una delle opere più note di Henry Miller. "Nexus" si chiude con la partenza dell'autore e della moglie per quella Europa che tanto avevano sognato. E "Parigi 1928" si apre con il loro arrivo in Francia: «Alla fine il mio sogno si avverava, commenta Miller scendendo dalla nave sulle tracce di quella 'generazione perduta' di scrittori e artisti americani, da Francis Scott Fitzgerald a Gertrude Stein, da Ernest Hemingway ad Alexander Calder, che, sbarcati in Europa, cercheranno a Parigi di placare la propria ansia esistenziale».
Miller tuttavia non è interessato a unirsi a quella colonia di compatrioti; anzi, cerca di evitarla per immergersi totalmente in quella cultura cosmopolita che fa di Parigi una sorta di melting pot ove i suoi amati idoli francesi, Jean Cocteau, André Gide, Louis Aragon, Blaise Cendras, Edgard Varèse, si uniscono ad altrettanto ammirati espatriati come Chaïm Soutine, Max Ernst, Tristan Tzara.
"Parigi 1928 offre dunque al lettore una irresistibile descrizione del clima irripetibile di una città fantastica, in quel periodo più che mai crocevia tra culture diverse. Scoperte, situazioni, giudizi sul mondo della letteratura e dell'arte, incontri indimenticabili e, naturalmente, sfrenato erotismo, percorrono tutto i libro.