Dignità umana e Stato costituzionale

La dignità umana nel costituzionalismo europeo, nella Costituzione italiana e nelle giurisprudenze europee

Il nodo delle reti

Mario Di Ciommo

I Libri di Astrid

Prefazione di Enzo Cheli

Anno :2010

Pagine :302

Prezzo :28,00€

ISBN :978-88-368-1247-9

Negli ultimi decenni la dignità umana è andata assumendo - nelle Costituzioni, nelle legislazioni e nelle giurisprudenze europee - una crescente centralità. In coerenza con l'affermarsi di una cultura istituzionale personalista, ha gradualmente acquisito una forza 'centripeta' nello spazio europeo che la rende parametro imprescindibile all'interno dei sistemi di tutela dei diritti dell'Uomo negli ordinamenti nazionali ed internazionali.

Il rapporto tra Uomo, società e potere politico pone oggi questioni nuove e complesse. Emerge la necessità di una riflessione che sia capace di tornare ai principi e ai valori alla base della nostra convivenza. Un ripensamento di alcune delle categorie e soluzioni politiche e istituzionali tradizionali può muovere da questa riflessione costituente.

In questo contesto l'incontro con la 'dignità umana' è sorprendente: non solo essa emerge come il cuore della novità del costituzionalismo europeo degli ultimi decenni, ma anche come parametro centrale dei meccanismi e strumenti predisposti da legislatori e corti europee per garantire la tutela dei diritti umani fondamentali.  E quanto più la dignità umana si conferma valore fondante del rapporto tra individuo, società e potere politico, tanto più è necessario indagarne origini, declinazioni possibili, potenzialità ed ambiguità.

Mario Di Ciommo (1979), laureato in giurisprudenza, dottore di ricerca in diritto costituzionale europeo, avvocato, è attualmente ricercatore alla Fondazione Astrid, consulente per l'ufficio Regulatory Affairs di UniCredit, responsabile degli affari costituzionali ed europei per il think-tank Glocus.